• Via Andrea Maria Ampère, 111 20131 Milano
  • C.F. 97598780159

Grazie dal Brasile

Brasile_grazie

Con grande gioia vi comunichiamo che la vita di molte famiglie sta cambiando, perché le donne che partecipano al Progetto ritornano a casa diverse.
Molte di loro stanno guarendo dalla depressione, acquistando una buona stima di sè; altre cominciano a ricavare un po’ di denaro dalla vendita dei lavori che hanno imparato a fare nel Progetto Donna; altre migliorano le relazioni sociali

Anche se lontani, siete tutti presenti in ogni vittoria, in ogni difficoltà superata. Il lavoro è faticoso, difficile, però molto gratificante, in quanto niente può ripagare la gioia di vedere la trasformazione e la crescita di una persona che prima si riteneva incapace di cambiare.
 
Tutti voi siete come le orme di Emanuele che ripercorrono le periferie del mondo portando la gioia ed il sorriso a tanti giovani ed a tante donne-mamme che, vivendo in condizioni di vulnerabilità sociale, rischiano di cadere nel dimenticatoio del potere pubblico.

I nostri progetti

E’ il primo progetto nato in Brasile, dedicato ad Emanuele che tanto amava la musica…
Come scrive un famoso pedagogista brasiliano, Paulo Freire:
“A alegria não chega apenas no encontro do achado, mas faz parte do processo da busca. E ensinar e aprender não pode dar-se fora da procura, fora da boniteza e da alegria.”
“L’allegria non nasce solo dal trovare ciò che cerchi, ma è parte del processo di ricerca.
E l’ insegnamento e l’apprendimento non possono essere fuori dalla ricerca, fuori dalla bellezza e dall’allegria”
E infatti lo scopo principale di questo progetto era ed è quello di aiutare giovani e adolescenti a coltivare l’arte della musica e,attraverso la musica stessa, imparare a riflettere sui valori formativi proposti, con la finalità di crescere per compiere resposabilmente scelte di vita.

Per questo è stato chiamato:
“Centro educativo di arte Emanuele”

E’ iniziato nell’autunno 2014 con il supporto delle suore Figlie di Maria Immacolata, al fine di favorire lo sviluppo della donna, in particolare madre, grazie ad una integrazione nel tessuto sociale e nel mondo del lavoro.

Il progetto si propone di andare incontro alle necessità di tantissime donne vittime di una povertà estrema che porta a prostituzione, gravidanze precoci, AIDS, analfabetismo, grossi problemi di autostima, depressione etc… e ha l’obiettivo di offrire loro non solo corsi, ma anche un accompagnamento umano fatto di attenzione, ascolto, amicizia.

In questo spazio fisico e formativo le donne possono discutere ed approfondire tematiche pertinenti alle loro necessità come: l’autostima, la salute della donna, il progetto di vita, l’educazione sessuale, la conoscenza di certe malattie, l’economia domestica, l’educazione all’autonomia economica.

Il Progetto è partito con la finalità primaria di ridurre l’emergenza della malnutrizione, offrendo la possibilità di acquisire conoscenze nutrizionali grazie alla scuola di cucina finalizzata anche all’utilizzo appropriato delle risorse disponibili.

Il Progetto è stato poi integrato nel 2015 con corsi di taglio e cucito e corsi di artigianato, al fine di favorire una più completa integrazione sociale delle donne. Le attività descritte sono integrate con:

  • Attività di scolarizzazione di base
  • Incontri formativi su tematiche relative alla salute della donna e del bambino (igiene, nutrizione, infermieristica di base)

Il Progetto Donna ha raggiunto ottimi risultati nelle donne che hanno partecipato, riscattando la loro dignità, restituendo l’autostima e dando loro la possibilità di costruirsi una qualità di vita dignitosa in tutte le dimensioni, grazie ad opportunità concrete di attività intraprendenti e creative (nell’ambito di cucina, artigianato e cucito), che consentono loro anche il raggiungimento di una sia pur minima indipendenza economica.

“Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni”

– Eleanor Roosevelt –

Ancora a Porto Alegre, nelle sede delle suore Figlie di Maria Immacolata, sono stati acquistati alcuni computers e, a partire dal 2018 vengono organizzati ogni anno corsi di Informatica per 30 giovani.
Il progetto ha la finalità di facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro di adolescenti e giovani in situazioni di vulnerabilità sociale.

“L’istruzione non sparge semi dentro di noi, ma fa sì che i nostri semi germoglino”
– Khalil Gibran –

Nell’ambito di un progetto ad ampio respiro finalizzato all’accoglienza, al di fuori dell’orario scolastico, di bambini e adolescenti in situazioni di vulnerabilità familiare e sociale, l’Associazione offre un supporto economico destinato alle attività di rinforzo scolastico per bambini e adolescenti, affinchè possano vivere anche le difficoltà in un clima di aiuto e di serenità.

“La cosa importante non è che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare”
– John Lubbock –

Il tuo sostegno è importante

Con un piccolo gesto di solidarietà puoi rendere possibile una vita dignitosa per questi bambini